Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile

PUBBLICAZIONI - Sito tematico dell'ENEA

Antartide - Il Report della XXXVI Spedizione

Base Concordia

Tipo di pubblicazione: VOLUME

A cura di: Vilma Melchiori con il contributo di Antonia Marchetti e Roberta Mecozzi

Editore: ENEA

pp. 88, 2021

Prezzo: gratuito

ABSTRACT

E’ on-line il report della XXXVI spedizione italiana in Antartide, organizzata dal PNRA nell’estate australe 2020-2021 in modalità “emergenza”, per far fronte alle limitazioni imposte dalla pandemia da Covid-19.

Come gli altri Programmi Antartici, anche il PRNA ha dovuto rimodulare il programma delle attività da svolgere, riducendo il numero dei partecipanti al 30% del personale abitualmente coinvolto, e di conseguenza anche le attività scientifiche e logistiche da portare avanti.

Nonostante le inevitabili difficoltà, la spedizione ha comunque raggiunto gli obiettivi prefissati, e nel report, destinato anche ad un lettore non esperto, sono riassunte sia le principali attività logistiche svolte per manutenere e mantenere operative le stazioni, sia quelle scientifiche ritenute indifferibili per garantire il proseguimento delle attività di ricerca in corso.

Presso la Stazione Mario Zucchelli sono stati completati i lavori di ammodernamento dei laboratori e della zona giorno, mensa e bar, ed è stata eseguita la manutenzione dell’impianto di riscaldamento e di quello ICT. Questa 36° campagna sarà ricordata anche per l’entrata in funzione del nuovo acquario, la cui realizzazione era in corso da diversi anni.

La nave rompighiaccio “Laura Bassi” ha effet­tuato una breve campagna oceanografica nel mare di Ross per manutenere la strumentazione dell’osservatorio marino, e ha dato un fondamentale supporto alla logistica tra­sportando materiali, carburante e, soprattutto, il personale in uscita dalla stazione Mario Zucchelli a fine Spedizione.

Presso la stazione Concordia, la campagna estiva è stata dedi­cata principalmente alla manutenzione della stazione e della strumentazione, e all’approvvigionamento di combustibile e viveri in preparazione della campagna invernale. Si è svolto regolarmente anche l’avvicendamento e passaggio di consegne tra il precedente gruppo dei winterover, il personale rimasto presso la stazione per un anno, e il nuovo, che vi rimarrà fino al prossimo novembre.

Una sezione del report è dedicata alla presentazione dei progetti di ricerca portati avanti durante questa spedizione, a dimostrare l’importanza e la rilevanza della scienza polare italiana.

Il report si conclude con una panoramica delle attività di divulgazione rivolte ai diversi target, cittadini e studenti, ma anche docenti, giornalisti e decision maker, realizzate durante l’anno, per far conoscere il PNRA e l’impegno dell’Italia in Antartide, e raccon­tare l’importante contributo che il continente antartico dà alla scienza per la comprensione globale del pianeta.

Disponibile in formato elettronico:

feedback